Come scegliere un impresa di costruzioni

Quando si deve effettuare un interventodi ristrutturazione con più fasi lavorative, sia ordinario che straordinario odi una certa complessità, la soluzione migliore è affidarsi ad un’impresaedile, piuttosto che ad artigiani indipendenti.

Infatti nel caso in cui si intendeavvalere di artigiani, è da mettere in conto che per effettuare un insieme dilavorazioni, spesso occorrono diverse figure professionali come idraulici, elettricisti,falegnami, muratori, imbianchini e posatori che devono lavorare in fasi ben programmatee spesso collaborare tra loro. Tale organizzazione difficilmente il cliente, magariinesperto, la riesce a gestire.

Far da sé, quindi, potrebbe comportaredifficoltà di coordinamento, con il conseguente allungamento dei tempi deilavori e dei loro costi per non parlare dello stress che sarà sottoposto ilcommittente.

Spesso i prezzi delle lavorazioniapplicate dalle imprese possono variare anche sensibilmente, è quindiimportante valutare attentamente più preventivi. Nel caso sia difficile unavalutazione tecnica, sarà opportuno rivolgersi ad un tecnico abilitato (che nonabbia interesse a favorire un Azienda di sua fiducia). Spendere qualche europer farsi redigere un capitolato e un computo metrico dove saranno elencate tuttele lavorazioni da eseguire con le varie quantità e i diversi materiali dausare. A tal fine sottoporre tale documentazione ad imprese del settore in mododa avere un paragone di prezzi, e di essere certi delle lavorazioni che sidovranno eseguire onde evitare IMPREVISTI che sono la causa di lievitamento deicosti.

Conviene inoltre che il tecnico sceltodal committente per redigere il capitolato e il computo metrico, (che non abbiarapporti o collegamenti con l’Impresa esecutrice) si occuperà anche delladirezione dei lavori, controllandone la qualità, il rispetto dei tempi e dellelavorazioni previste e trovando le soluzioni per eventuali problemi che sipresentassero in cantiere. Il rapporto tra impresa e professionista è quindi difondamentale importanza.

Bisogna almeno contattare tre impreseedili e richiedere un preventivo sulla base del progetto e del computo metricofornito.

E’ consigliabile prendere inconsiderazione solo quelle ditte che forniscano un’offerta scritta e dettagliata,in cui siano indicati sia i costi unitari delle singole lavorazioni, che ilcosto complessivo dell’intervento.

Non solo bisogna scegliere l’impresasulla base dei prezzi ma valutare una serie di aspetti:
- innanzitutto nonpartire dal presupposto che scegliere l’offerta più economica sia la soluzionemigliore. Prezzi troppo bassi, infatti, possono scaturire da una scarsa qualitàdi materiali e del lavoro o dal mancato inserimento di alcune voci dicapitolato che verranno aggiunte solo alla fine;
- informarsi se l’impresarealizzerà i lavori interamente in proprio o se ne darà una parte in subappalto,assicurandosi in questo caso che possa garantire sulla qualità e sul rispettodei tempi delle ditte subappaltatrici;
- Un altro aspettofondamentale da considerare, è quello di controllare se l’impresa esecutrice possiedei requisiti necessari per realizzare gli impianti, in caso contrario di sicuro sidovrà rivolgere ad artigiani del settore e spesso capita che si allungano itempi e magari i costi. Per verificare se ci sono i requisiti, bisogna controllareil certificato camerale dell’Impresa esecutrice magari chiedendone una copia.

Controllare se possiede un attestato diQualità, se possiede un attestato SOA, da quanti anni è sul mercato,assicurarsi che l’impresa sia coperta da assicurazione per danni contro rischi propri,contro l’immobile e contro terzi, sembra banale ma in alcuni casi si possonoverificare danni che se non coperti da assicurazioni, possono ricadere anchesul committente.

Il possesso di un attestato di QualitàUNI EN ISO 9001:2008 è sinonimo di garanzia.

Possedere inoltre un attestato SOA (cheviene rilasciato dall’Autorità di Vigilanza) significa che la ditta è abilitataad eseguire lavori anche con enti pubblici di conseguenza avere una miriade di requisitiche vanno dalla semplice correntezza contributiva, al nulla osta antimafia.

Spesso si presume che un Impresa chepossiede tutti questi requisiti ha costi più alti ma in realtà un Impresa conpiù requisiti è sicuramente più efficiente e a conti fatti ne usufruisce il committente.

Una volta scelta l’impresa è importantestipulare un contratto scritto, il capitolato d’appalto, in cui siano riportatile modalità, i costi e i tempi per la realizzazione dell’intervento.